Alpiq in: Italia
Gruppo Alpiq

Storia: 20.07.2017

Impiantistica per edifici di elevata qualità per l’ospedale cantonale dei Grigioni

Kantonsspital Graubünden

Nell’ambito dei vasti lavori di ristrutturazione e nuova costruzione dell’ospedale cantonale dei Grigioni sono state commissionate ad Alpiq InTec installazioni che hanno coinvolto le divisioni Elettro, Riscaldamento, Ventilazione, Sanitari e Tecnica del freddo: un esempio perfetto di impiantistica per edifici realizzata secondo i massimi requisiti di qualità.

L’ospedale cantonale dei Grigioni eroga un’ampia gamma di servizi medici e chirurgici. Con 33 specializzazioni diverse, l’ospedale offre la maggior parte delle forme di trattamento di un moderno ospedale centrale. L’obiettivo dell’ospedale centrale della Svizzera sudorientale è quello di offrire ai pazienti una permanenza, una cura e un’assistenza medica secondo elevati standard qualitativi, migliorandole continuamente e in maniera sostenibile.

Con i progetti edili SUN (risanamento, ristrutturazione e nuova costruzione) e KiM (clinica pediatrica ed edificio di degenza M), l’ospedale cantonale dei Grigioni investe oltre mezzo miliardo di franchi nella sicurezza dell’approvvigionamento di domani. I due progetti consentiranno anche in futuro trattamenti di altissimo livello: oltre 1500 locali per un utilizzo flessibile, processi semplificati e maggior comfort per pazienti, collaboratori e visitatori.

Kantonsspital GR

Cantiere dell’ospedale cantonale dei Grigioni


Elevatissimi requisiti qualitativi per la tecnica ospedaliera
Presso l’ospedale cantonale dei Grigioni Alpiq InTec (AIT) esegue lavori di installazione nelle divisioni Elettro, Riscaldamento, Ventilazione, Sanitari e Tecnica del freddo. Mentre gli installatori di impianti sanitari avevano già iniziato i lavori nel 2015 con la nuova costruzione della canalizzazione per l’immobile SUN, gli installatori frigoristi e di riscaldamenti hanno iniziato a gennaio 2017. Ora anche le rimanenti divisioni stanno pian piano avviando i propri lavori nel progetto KiM, parallelo a SUN. Da qui alla finalizzazione della prima fase nel 2019, AIT spenderà circa CHF 13,5 milioni. Per poter far fronte all’enorme volume di lavoro, in alcune divisioni sono stati creati consorzi: le sinergie possono così essere sfruttate in maniera ottimale. Due serbatoi di acqua calda da 14 000 litri ciascuno, 11 chilometri di tubature dell’acqua, 7 chilometri di tubature in acciaio cromato, 80 chilometri di tubature elettriche e un compressore a CO2 transcritico per gli impianti di refrigerazione e congelazione sono solo alcuni esempi che mostrano la portata del progetto.

Kantonsspital GR

Un installatore frigorista e di riscaldamenti salda la linea d’alimentazione principale dell’impianto di raffreddamento dell’ospedale cantonale


I progetti attuali dell’ospedale cantonale sono esempi di impiantistica per edifici secondo elevatissimi requisiti di qualità: ad esempio per il rispetto delle norme di sicurezza nei locali a uso medico. Alpiq InTec è quindi presente con molto know-how specialistico. Inoltre, grazie all’impiego dei più moderni standard in termini di tecnologie e impianti, i singoli edifici ridurranno al minimo le proprie emissioni di CO2 e incrementeranno l’efficienza energetica.

In un progetto di quest’ordine di grandezza le sfide maggiori, oltre all’installazione di numerosi impianti per edifici, sono rappresentate dall’organizzazione e dalla logistica di progetto professionali. La comunicazione e l’aiuto reciproco tra i collaboratori sono quindi molto importanti per Alpiq InTec, ovviamente in tutte le discipline.

Maggiori informazioni:


Torna alla panoramica